Crea sito

 

Sono nato a Roma nel 1956, ho compiuto gli studi classici al liceo di cui cantò A.Venditti, ma oltre a lui a quell'Istituto, (Liceo “G. Cesare”) c'ero anche io!

Laureato, sempre a Roma, a S.Pietro in Vincoli,  in Ingegneria Elettronica, non col fine di  fare l'ingegnere, professione in cui non mi sono mai sentito appieno (preferisco la dicitura: appassionato dell'Elettronica e delle Telecomunicazioni), bensì con l'intento di capire, studiare ed approfondire le maniere di ricevere segnali a distanza e...costruire un ricevitore degno di questo nome.

La vita lavorativa mi ha portato a cambiare diverse ditte per poi approdare nel mondo della Scuola Tecnica in cui mi sono trovato bene come rapporto umano coi ragazzi e nella relativa libertà di cui ho goduto come professionista, ma anche come individuo, cosa che in una azienda, di qualsiasi tipo, non è possibile.
Ribelle di carattere, insofferente all'autorità ed alla stupidità dell'autorità, anche la Scuola Tecnica, ormai svuotata di veri contenuti professionali ed anche di umanità e di onestà verso coloro che sono i veri utenti del sistema, mi ha deluso e disamorato.

Rimangono le mie Passioni: la Radio e la Montagna, che nel tempo sono maturate ed si sono arricchite di aspetti molteplici: la Montagna e la Natura tutta, la coltivazione e l'osservazione delle piante, dell'orto; la Radio come problemi di ricezione in ambienti densi di segnali disturbanti, ovvero la ricezione di segnali debolissimi oppure la trasmissione di segnali con potenze irrisorie e modulati in CW lentissimo (QRSS) e così via.
L'andare in montagna con la radio, iniziato attorno al 2002 con il progetto di Radioavventura ideato e messo in piedi da Arnaldo Bollani IK2NBU mi ha permesso di unire queste due passioni e mi ha fatto conoscere ahimé per troppo breve tempo uno dei miei maestri e riferimenti come Radioamatori, I1BAY  Attilio Sacco.

 

Di base amo e cerco di praticare l'autocostruzione: il fare da sé e non tanto per risparmiare, bensì per misurarsi e per imparare ed avere in se stessi e da se stessi la soddisfazione di essere riusciti almeno ad emulare qualcosa di realizzato industrialmente.
Infine ma non ultima, la TELEGRAFIA o meglio il CW, sono i miei veri amori che alimentano una passione ormai nata nel 1973, un bel po' di tempo fa.

Ora nel 2014 ho ripreso ad andare in montagna con la Radio anche spinto dalla partecipazione alle attività del Mountain QRP Club di cui faccio parte e che per il mio sentire ha un filo logico di continuità con lo spirito con cui nacque il progetto Radioavventura ed il diploma Watt per Miglio  di Arnaldo IK2NBU.

Per concludere un pensiero di gratitudine a due OM, altri miei riferimenti oltre ad Attilio I1BAY:
I5TDJ Piero Moroni da cui ho avuto alcune dritte chiedendogli tante cose sul suo famoso RX a doppia conversione pubblicato su RadioRivista del 1974 e rimasto per me una pietra miliare nello studio dei ricevitori,. Piero una utocostruttore incallito è una delle cause del mio voler per forza fare con le mie mani, anche se mai al suo livello. Ma gli devo molto.
I4NE Nerio Neri direttore per anni della rivista Radio Kit Elettronica con cui ho avuto l'onore di collaborare e condividere molto e da cui ho imparato a scrivere per offrire quel poco che ho avuto la fortuna di imparare ad altri appassionati come ero io, lo ricordo ancora, nei primi anni, e...come sono anche ora.

 

Laboratorio